V° MEMORIAL MARIO TODDE PDF Stampa E-mail
Domenica 29 Ottobre 2017 00:00

todde4

Domenica 29 ottobre 2017 ad Imperia si è svolto il V° Memorial Mario Todde di Judo.

Competizione di judo aperta alle classi preagonistiche ed il V° Torneo Città di Imperia rivolto alle classi agonistiche di esordienti A e B.

Forti, lucidi e determinati i ragazzi dell’Ok Club Imperia uniti ai ragazzi della sede distaccata judo Simonazzi di Bordighera  offrono al pubblico presente un esempio di come il judo possa rappresentare oltre che un’attività sportiva, anche un esempio di vita dove il rispetto, l’educazione, il coraggio, il controllo di se, sono i loro valori  portanti.

L’OK Club Imperia inizia con le classi degli esordienti B, atleti del 2003 e 2004 e degli esordienti A nati nel 2005, molti dei quali con alle spalle già diversi anni di judo che danno vita ad incontri dove la classe e la tecnica dei ragazzi “OK”offrono esempi di judo di alto livello.

I risultati della competizione per le classi agonistiche portano la medaglia d’oro per Martina Gilli, Davide Berghi, Giulia Ghiglione ,Isabella Rimondo, Filippo Giromini, Rachele Petunia, Andrea Valle.

Medaglia d’argento per Eleonora Teobaldi, Federico Galletta, Nicola Luigi Saglietto.

Medaglia di bronzo per Daniele Brezza, Lorenzo Marzullo.

Non riesce a salire sul podio, pur con una buona prestazione Alessandro Zerlini che alla sua prima gara da agonista ottiene un meritato quinto posto che fa onore al suo coraggio.

Grazie ai risultati ottenuti dagli agonisti il sodalizio imperiese si posiziona al primo posto nella classifica per società classi agonistiche.

Forti dell’esempio dei loro compagni più grandi, iniziano in sequenza i combattimenti delle classi preagonistiche.

I primi a scendere sul tatami sono gli atleti appartenenti alle classi 2006-2007, lucidi e determinati combattono senza risparmiarsi tenendo sempre alto il livello di attenzione e concentrazione.

Elenchiamo qui di seguito i singoli risultati:

medaglia d’oro per Yuri Di Marco, Simone Ranise, Francesco Greco, Martina Giordano, Martin Lo Iacono, Rebecca Marzullo, Giulia Santomauro, Daniel Schembri.

Medaglia d’argento per Edoardo Ricciardone, Marco Scarrone, Lorena Bracco, Giada Vassallo.

Medaglia di bronzo per Pietro De Luca, Lorenzo Tabbò, Giulia Maria Bosio, Justin Calzamiglia, Eros Salerno.

Il primo pomeriggio iniziano puntuali i piccoli atleti delle classi prescolari per disputare una gara da incorniciare, i piccoli samurai, appartenenti alle classi 2010, 2011, 2012 e 2013 che si sono fatti valere ottenendo splendidi piazzamenti.

Elenchiamo qui di seguito le posizioni in classifica:

medaglia d’oro per Marco Torresan, Giacomo Vassallo, Alexandru Vieriu.

Medaglia d’argento per Samuele Rossi, Francesco Marvaldi, Andrea Potenza, Pietro Verda, Matteo Borri.

Medaglia di bronzo per De Luca Samuele, Michele Bonsignorio, Edoardo Caporali, Daniele Cassini, Fabio Dossi, Pietro Maccaluso, Alessandro Nervino, Mattia Totis, Tommaso Di Lernia, Nicole Vicari, Matteo Guglieri, Alessio Repetti, Stefano Rossi, Vittoria Stikel.

 Chiudono la manifestazione le classi preagonistiche appartenenti agli anni 2008/2009.

Alla pari dei loro compagni hanno dato vita ad avvincenti combattimenti.

Anche per loro riportiamo qui di seguito i piazzamenti.

Medaglia d’oro per Martino Borca, Giulio Brezza, Lorenzo Floris, Fabrizio Gilli, Younnes Oubacher, Giosuè Fausto Parrilla, Giacomo Petunia, Lorenzo Rao, Niccolò Mirandola, Alessia Calimera, Dennis Fiume, Giulia Lombardini, Francesca Sini.

Medaglia d’argento per Nicolas Iapichino, Lorenzo Donzellini, Alex Vicari, Mattia Teobaldi.

 Medaglia di bronzo per Paolo Scevola, Giorgia Torresan, Alicia Jones Wallace, Stella Jones Wallace, Rayan Anis, Francesco Quaglia, Eva Cappellari, Giorgia Lombardini.

 La manifestazione termina con l’Ok Club che si classifica al primo posto anche nella classifica per società delle classi preagonistiche.

Lo staff tecnico composto da Daniele Berghi, Franco Viani, Renato Cumia, Filippo Quaglia, Emilio Pozzoli e Mariarosaria Rusciano, orgoglioso ringrazia gli atleti e le loro famiglie consapevole che questo fine settimana, ricco di soddisfazioni, è la prova che la strada intrapresa è quella giusta.