3°Trofeo Internazionale di Cogoleto Stampa E-mail
Sabato 19 Settembre 2009 00:00
{pgslideshow id=11|width=150|height=150|delay=3000|image=M}
S
i i è svolto sabato 19 settembre presso il Paladamonte di Cogoleto il terzo Torneo Internazionale di judo ben organizzato dalla società genovese Budo Semmon Gakko.

La manifestazione ha visto la partecipazione di squadre di altissimo livello, provenienti da Francia, Spagna, Irlanda e naturalmente Italia, cinque le formazioni femminili e quattordici le maschili.
Alto il livello tecnico delle compagini in gara, che schieravano atleti di primo ordine con presenza di nazionali Italiani ed esteri.
Ottima la prestazione della rappresentativa regionale Ligure maschile che non poteva certo mancare a un così importante appuntamento in cui gli atleti selezionati per l'occasione dallo staff tecnico sono stati magistralmente seguiti dall'allenatore Massimo Mancioppi.
Terza piazza dunque per i ragazzi della Liguria, che hanno dimostrato tenacia e voglia di vincere nonché doti tecnico tattiche che nulla hanno avuto da invidiare alle qualità di formazioni molto più blasonate.
Il gruppo di casa era formato da: Paolo Martini 66kg (Ok club Imperia); Alessio Angilletta e Stefano Ferrari 73 kg (Pro Recco); Luca Daminelli 81 kg (Andrea Doria); Samuele Siriello 90 kg e Andrea Carlevarino + 90 (Sharin Quiliano).
Si aggiudica il trofeo la formazione Piemontese Akiyama Settimo che batte in finale i forti spagnoli, del club Aviles.
Meno eclatante la prestazione del gruppo femminile, quasi interamente formato da atlete juniores, che hanno dovuto cedere alle più esperte francesi dell' OJ Nice e in seconda battuta alla formazione dell' Esercito Italiano, in cui figuravano atlete appartenenti alla Nazionale.
La formazione di casa composta da: Agnese Consani, Giorgia Mancioppi, Paolina Bertagnon e Lisa Rancich (Pro Recco), Alessandra Ravotto e Pia Sasso (OK club Imperia), Cristina Ronzitti (Sakura Arma) e Martina Gozza ( Sharin Quiliano) ha comunque fatto un'ottima esperienza e non sono mancati i successi personali.
 
Ju Jitsu - Nazionali 2009 PDF Stampa E-mail
Venerdì 05 Giugno 2009 00:00
{phocagallery view=category|categoryid=13|imageid=239|imageshadow=shadow3|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0|displaybuttons=0|displaydescription=0|displayimgrating=0|pluginlink=0|type=0} 
D
omenica 31 maggio, accompagnato dalle evoluzioni delle Frecce Tricolori presenti sul cielo di Ostia per il Roma International Air Show, si è svolto il Campionato Italiano 2009 di Ju jitsu specialità Fighting (combattimento) e Duo System (difesa personale).

Circa 350 i partecipanti in rappresentanza di 35 società, che hanno calcato le 5 aree di gara utilizzate per l'occasione. Gara entusiasmante, ben condotta da tutto lo staff di gara diretto dal Maestro Ponzio, ha visto premiati sul podio gli atleti con la nuova medaglia federale dedicata al Ju Jitsu coniata dagli Stabilimenti Artistici Fiorentini.

La classifica di società è andata, per il secondo anno consecutivo all' OK Club Judo e Ju Jitsu di Imperia di Daniele Berghi ( 232 pt ), al secondo posto l'Akiyama Budo Club Palermo di Cristian Minuto ( 226 pt ) e al terzo posto la Taekjitsu Napoli di Pasquale Stanzione ( 216 pt ).

Gli imperiesi hanno dimostrato una condizione eccezionale, riportando un successo unico, per il secondo anno l'OK club Imperia Judo e Ju Jitsu sale sul gradino più alto del podio, consolidando il primato che lo scorso anno la consacrò prima società d' Italia.Il ragguardevole medagliere consta di ben 25 medaglie, dieci ori, otto argenti e sette bronzi, indice di una preparazione capillare e curata in ogni minimo particolare.

"Sono soddisfatto del lavoro svolto da tutto ,lo staff tecnico e dirigenziale", commenta Daniele Berghi "questi risultati sono frutto di un costante impegno e di una attenta programmazione delle risorse umane e finanziarie, oltre logicamente alla componente primaria che è quella di avere atleti di grande valore."

"Da ormai un lustro Imperia è conosciuta in capo sportivo Nazionale, anche grazie ai grandi risultati raggiunti dai nostri atleti, che giorno dopo giorno si allenano con umiltà e dedizione, pagati solo del proprio sudore e delle soddisfazioni personali raggiunte" .

Hanno conquistato il gradino più alto del podio: Luca Luongo, Federica Bongioanni, Edra Panarelli, Niover Aguilar, Francesca Giuliano, Stefania Seghezza , Alice Di Francesco, Ana Valerio, Alessandra Ravotto e Sally Vullo, la seconda piazza è stata raggiunta da Fabio Zat, Riccardo Viani, Francesco Chinaia, Giacomo Michelis, Ettore Guarnaccia, Miriam Toso, Simona Cagol e Francesco Neglia, mentre si sono accontentati del metallo meno pregiato Riccardo Hasalliu, Giorgio Campeggio,Nicolò Contestabile, Simone Gilli, Paolo Martini, Sara Zat, e la Coppia di Duo System Amoretti-Monte.
{phocagallery view=category|categoryid=13|imageid=240|imageshadow=shadow3|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0|displaybuttons=0|displaydescription=0|displayimgrating=0|pluginlink=0|type=0}
 
«InizioPrec.414243444546474849Succ.Fine»

Pagina 49 di 49