1° Memorial Pippo Spagnolo PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Marzo 2015 00:00
PippoSpagnolo

A circa un anno dalla scomparsa dell’indimenticabile Pippo Spagnolo, che per anni è stato alla guida del Judo Ligure, il comitato regionale ha organizzato domenica 1° marzo il primo trofeo internazionale in sua memoria, aperto alla classe agonistica degli esordienti B.

Più che soddisfacente la partecipazione di numerosi club provenienti da diverse regioni che hanno dato vita ad una interessante competizione che, perfettamente coordinata dal comitato regionale, si è conclusa nel pomeriggio.

Non poteva mancare l’OK Club di Imperia che, pur se a ranghi ridotti, ha schierato sette atleti nelle diverse categorie in gara.

Il primo a scendere sul tatami è Tiziano Boggione che dà il massimo nella dura categoria al limite dei 50 kg ma non riesce purtroppo ad avere la meglio nei confronti di forti avversari, i segnali sono comunque positivi e Tiziano avrà senz’altro modo di cresce nel corso della stagione.

Terminate le categoria maschili è la volta delle ragazze, un sorteggio non favorevole pone da subito di fronte due forti atlete della nostra associazione, Rebecca Bruno ed Edy Belgrano, entrambe nella categoria 52 kg.

Le atlete si equivalgono e danno vita ad un bellissimo incontro nel quale alla fine ha la meglio Belgrano che posiziona Rebecca nella dura pool dei recuperi.

Bellissimi incontri anche per Paola Bogliorio che nella stessa categoria non ha problemi fino alle semifinali, al termine Belgrano e Bogliorio si devono arrendere di fronte ad atlete molto forti e conquistano un ottimo e meritato terzo posto.

Meno bene per Marta Brignola che ha disputato ottimi incontri nella categoria dei 57 kg che non è la sua e nella quale si è trovata pertanto di fronte ad avversarie fisicamente al di fuori della sua portata, Marta ha comunque dimostrato ottime doti che le faranno raggiungere il giusto traguardo.

Nella seconda parte del pomeriggio scendono sul tatami Althea Secchi e Nadia Arfaui, Althea al limite dei 40 kg parte come sempre al massimo ma un passo falso le costa caro già dal primo incontro, riparte con ancora più grinta e questa volta non commette più errori inanellando una serie di vittorie che la portano sul secondo gradino del podio.

Anche Nadia per pochissimo salta la categoria e si vede costretta a misurarsi con le fortissime atlete al limite dei 70 kg, ma nulla intimidisce quest’atleta molto dotata che si lascia alle spalle due quotate atlete romane rispettivamente 1° e 2° della ranking list italiana in questa categoria. Solo una distrazione all’ultimo combattimento le costa cara e la ferma al terzo gradino del podio.

 
9° Trofeo Città di Asti PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Marzo 2015 00:00
CittadiAsti

La stessa struttura che solo 4 mesi fa ha fatto da cornice ai campionati italiani assoluti di judo, domenica scorsa ha visto partecipare circa 450 atleti provenienti da tutto il nord ovest, per contendersi il prestigioso Trofeo Città di Asti,   giunto alla sua nona edizione.

Magistrale l’organizzazione del comitato regionale piemontese che ancora una volta ha dato vita a una manifestazione di altissimo livello, alla quale hanno aderito molte tra le più forti società d’Italia, l’OK club Imperia era rappresentata da tre atleti della classe Esordienti A, la prima delle classi agonistiche dedicata ai soli nati nel 2003.

La prima a salire sull’area di gara è Giulia Ghiglione che deve subito vedersela  con la più accreditata della categoria, l’incontro si è dimostrato subito molto duro e Giulia va in svantaggio, ma a trenta secondi dalla fina conservando la freddezza sfrutta opportunamente  un errore della sua avversaria e conclude l’incontro per immobilizzazione, la finale la vedrà contrapposta alla rappresentante piemontese che sarà sconfitta ai punti, primo posto per Giulia.

La seconda categoria chiamata è quella dei 36 kg maschili, che vedeva 18 atleti in gara, Davide Berghi salta il primo turno per sorteggio e affronta il secondo turno con discreta facilità,  approdando prima ai quarti di finale e poi in semifinale dove ad attenderlo c’era il moldavo, ma torinese di adozione Vladim Sova, atleta veramente roccioso, Davide lo controlla benissimo e al primo passo falso del moldavo si inserisce perfettamente lanciandolo sul dorso, anche la finale con il piemontese Andretta andrà a favore di Davide prima del limite, oro anche per lui e la consapevolezza di aver fatto un’ottima prestazione.

Nella categoria 40 kg il forte Federico Cassini non trova il bandolo della matassa e perde due incontri a causa di una condotta di gara poco attenta, peccato una medaglia sarebbe sicuramente stata alla sua portata e avrà modo di rifarsi la prossima volta.

Soddisfatto il presidente Viani, dichiara: “ investiamo molto sui giovani, nella convinzione che la formazione del carattere e delle necessarie esperienze per affrontare l’agonismo con la A maiuscola debbano provenire da un percorso programmato al meglio.


 
1° Trofeo Città di Moncalieri PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Febbraio 2015 00:00

OGoshiFormica

Grande giornata di judo al 1° Trofeo Città di Moncalieri magistralmente organizzato dalla società di casa Active JUDO Moncalieri, che domenica 15 febbraio ha visto il Pala-Einaudi colmo di atleti provenienti da tutto il Piemonte, anche l’OK club Imperia ha preso parte alla manifestazione, che prevedeva le categorie Esordienti A (nati 2003), Esordienti B (nati 2002 e 2001) e cadetti (nati 2000-1999-1998).

Una intensa giornata di combattimenti ha impegnato le numerosissime compagini in gara, e a fine manifestazione il prestigioso Trofeo Città di Moncalieri è andato nelle mani dell’OK club Imperia, che precedendo Il Judo Bra del famosissimo Maestro Nino Carnebianca e Il Centro Sportivo Torino di Renato Vinassa, si aggiudica il primo gradino nella speciale classifica riservata alle società.

Nella categoria esordienti A si classificano al primo posto Davide Berghi, Giulia Ghiglione, Isabella Rimondo, e Camilla Giromini, terza classificata Elisa Scarrone.

Categoria Esordienti B primi classificati Nadia Arfaui, Edy Belgrano e Anna Poracchio, secondi classificati Marta Brignola e Althea Secchi, terzi classificati, Federica Bonanno, Paola Bogliorio e Nicolas Beduini, fuori dalla zona medaglie Alessandro Lugarà.

Categoria Cadetti 1° classificati Marco Viani, Arianna Conti, Alessio Ferri e Stefano Tropeano, secondi classificati, Lorenzo De Angelis, Matteo Formica, e Elena Valle, Terzo classificato Nicola Cha.

Ottima gara per il debuttante Marcello Di Francesco, che mette in luce le sue doti di indomito combattente in una categoria durissima quella dei 66 kg cadetti dove ci sono atleti già graduati a cintura nera.

Gli atleti in gara sono stati accompagnati oltre che dal Presidente Franco Viani dai tecnici Berghi, Rusciano e Quaglia.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 30