Campionati Italiani di Lotta Libera Juniores PDF Stampa E-mail
Giovedì 18 Maggio 2017 00:00

ItalianiU18Lotta2018

Nella una stupenda cornice del Centro Olimpico Federale FIJLKAM di Ostia e precisamente nel rinnovato Pala Pellicone si sono svolti Sabato 3 e Domenica 4 febbraio i Campionati Nazionali Cadetti (U18) di Lotta Olimpica Stile Libero.

Puntuale il sodalizio imperiese dell’OK club si presenta all’appuntamento con tre atleti forti e motivati dal tecnico federale Stefano Olisterno, che in questa occasione vestiva il duplice ruolo di allenatore e genitore, il primo a scendere sul cerchio è

Ottima la prova di Riccardo Olisteno che al limite dei 51 kg che con decisione riesce a trovare il giusto spunto per superare il romano Alessio Giovanni per 11 a 8 , ne secondo turno travolge letteralmente il casertano D’Orta Pasquale per 10 a 0, in semifinale supera con grande autorità l’altro romano Bashire Daniel per 5 a 0 ed approda in finale dove ad attenderlo c’è il napoletano Raffaele Matrullo atleta esperto e pluri medagliato, l’incontro è veramente al cardiopalma ma nonostante un’ottima lotta Riccardo non riescie a superare l’incontro per l’oro e si deve accontentare della seconda piazza. Grandissima prova per Riccardo soprattutto in virtù del fatto che l’incidente automobilistico di un anno fa che lo aveva costretto a due mesi di ospedale sembra essere solo un ricordo lontano.

Adriano Olisterno al limite dei 55 kg mette a segno tre vittorie rispettivamente sul sassarese Dante Bussu, sul palermitano Paolo Palumberi e sul livornese Niccolini approdando in finale contro il savonese Bientinesi, la lotta è davvero entusiasmante e l’incontro finisce con la vittoria di larga misura dell’Imperiese, ottima prestazione per Adriano che si conferma uno dei migliori lottatori italiani ora aspettiamo la chiamata in nazionale dichiara il Presidente del sodalizio imperiese Franco Viani.

Esordio positivo per Giuseppe Gerbino che al limite degli 80 kg affronta la sua prima finale nazionale con coraggio e tanta voglia di far bene, la grande esperienza degli avversari non gli permette di andare oltre la settima piazza

Al termine della giornata il sodalizio imperiese si piazza in decima posizione nella speciale classifica dedicata alle società.

Ottime le sensazioni in casa Ok club, dove già dal lunedì gli allenamenti riprenderanno in vista di altre importanti competizioni.

 
Campionati Italiani di Lotta Libera Juniores PDF Stampa E-mail
Giovedì 18 Maggio 2017 00:00

CampionatoItalianoJunioresSL2017

Sabato scorso sono andati in scena nella splendida cornice del Centro Olimpico Federale “Matteo Pellicone di Ostia i Campionati Italiani di Lotta Libera Juniores riservati agli atleti fino a 20 anni di età. L’Ok club Imperia è presente alla competizione con i due fratelli Olisterno Adriano e Riccardo rispettivamente nella categoria al limite dei 50 kg e 55 kg. Gli imperiesi classe 2001 sono ancora cadetti (under 18) ma hanno tutte le carte in regola per poter affrontare avversari più grandi di loro anche di quattro anni. Il primo a scendere nell’arena è Riccardo che incontra il forte ascolano Di Giosia con cui un mese prima perse la finale per il bronzo ai campionati Italiani Cadetti, il combattimento e duro e l’imperiese riesce con una serie di tecniche a portarsi in vantaggio per 4 a 0 ma prima dello scadere del round per un banale errore Riccardo rimane atterrato e deve di nuovo arrendersi e conclude al settimo posto. Adriano fa percorso netto fino alla semi finale dove incontra Piazza delle Fiamme Oro Roma, il combattimento è durissimo e i due sferrano colpi senza risparmiarsi e il primo round finisce con l’atleta romano in vantaggio. Nel secondo round Adriano riesce a rimontare e mantiene un risicato vantaggio di 11 a 10 fino a cinque secondi dallo scadere quando per una distrazione si fa agganciare una gamba e cadendo proprio allo scadere del tempo regala due punti che gli negano la finale per l’oro. Nella finalina per il bronzo Adriano conquista il bronzo contro il calabrese Martino.

Una medaglia al Campionato Juniores quando sei ancora cadetto, denota una maturità tecnico-agonistica eccezionale, mi complimento con Adriano e con tutto lo staff Tecnico della lotta commenta il Presidente Viani

 
Trofeo Italia U 15 PDF Stampa E-mail
Giovedì 18 Maggio 2017 00:00
TrofeoItaliaJUDO1
TrofeoItaliaJUDO2

Si è svolta a Fidenza domenica 14 maggio la seconda tappa del Trofeo Italia U 15 di judo.

L’OK club si presenta in gara con un bel gruppo di atleti alcuni allo loro prima esperienza nel circuito Nazionale, altri ormai esperti.

Nicola Saglietto affronta al primo turno il Romano Conini, ma nonostante un ottima condotta di gara non riesce ad avere la meglio. I 31 kg del bravissimo Nicola non bastano ancora nella cat. al limite dei 40 kg.

Alessandro Ferri nella categoria 45 kg perde il primo incontro per passività oltre il tempo regolamentare e non potrà fruire dei recuperi, resta un buon combattimento e la consapevolezza di poter essere tra i protagonisti già al primo anno.

La categoria 45 kg è stata vinta dall’altro imperiese in gara Davide Berghi, che saltato il primo turno di diritto in quanto testa di serie numero 2 della Ranking supera nell’ordine il ligure Morelli, l’emiliano Zolezi, il sardo Solina per arrivare in semi finale contro il Laziale Misoaga con il quale da vita a un incontro bellissimo, e accede alla Finale dove ad attenderlo c’è il romano Casale contro il quale Davide aveva perso nel mese di marzo all’internazionale di Genova per aver messo un piede fuori dal quadrato di gara, ma questa volta il secondo posto non sembra essere davvero il desiderio di Davide che conclude l’incontro prima del limite con un tiro di pregevole fattura.

Federico Galletta alla prima esperienza nella nuova categoria dei 50 kg. imposta un buon incontro ma viene letteralmente pescato dal Lombardo Carapezza, la sua gara finisce qui con un pò di rammarico ma con la sicurezza di poter entrare nella rosa dei primi.

Filippo Giromini al limite dei 60 kg affronta la sua prima esperienza nel circuito Italia con grande determinazione e si impone nell’ordine sul lombardo Giordano, sul laziale Cianfano e sull’emiliano Di Giovanni perdendo ai quarti di finale con Raffaeli che finirà 2°, i recuperi lo vedono ancora cedere di misura, nona posizione per lui e i primi punti in ranking.

Ottimi segnali durante il pomeriggio dalle categorie femminili dove la prima imperiese a scendere in gara è Rachele Petunia che alla sua prima esperienza combatte davvero bene ma non riesce a superare la sua avversaria.

Isabella Rimondo atleta esperta già medagliata al al circuito Italia, deve abbandonare la gara al secondo incontro per un infortunio che la terrà ferma per una ventina di giorni.

Giulia Ghiglione è veramente concentrata e conduce una gara davvero senza sbavature, peccato la semifinale dove alcune interpretazioni del regolamento la relegano alla finalina per il terzo e quinto posto, stupenda vittoria per Giulia che porta a casa il bronzo e preziosi punti.

Ottime sensazioni confermano il lavoro fatto, ora siamo già con la testa sul trofeo Sharin che vedrà impegnati i nostri ragazzi domenica 21 maggio a Savona

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 41