2° Torneo “GIOVANI SAMURAI” PDF Stampa E-mail
Lunedì 11 Maggio 2015 00:00

GiovaniSamuraiBambini
GiovaniSamuraiFanciulli

Seconda edizione del Torneo “GIOVANI SAMURAI” rivolto alle classi pre-agonistiche che domenica 10 maggio ha portato nel capoluogo ligure numerosi piccoli atleti provenienti da tutta la regione.

L’OK Club Imperia, forte di una squadra di 37 judokas, parte determinata a ben figurare come già era successo nella precedente edizione.

Iniziano i ragazzi (2004/2005) che oramai prossimi all’esordio nelle classi agonistiche danno vita ad una bellissima competizione dimostrando doti tecniche ed agonistiche già di ottimo livello. Conquistano la medaglia d’oro Tommaso Alassio, Alessandro Ferri, Federico Galletta, Rachele Petunia, Nicola Saglietto e Asia Stuppia, secondo gradino del podio per Davide Bandiera, Mattia Bruno, Miriam El Mottaki, si devono accontentare del bronzo Lorenzo Marzullo e Andrea Valle.

Subito dopo inizia la categoria dei bambini, i piccoli nati fra il 2008 ed il 2011 non vogliono certo sfigurare rispetto ai compagni più grandi e si impegnano al massimo con grinta e determinazione. Salgono sul gradino più alto del podio Martino Borca, Lorenzo Donzellini, Fabrizio Gilli, Giosuè Parrilla, Giacomo Petunia, Matteo Raimondo, medaglia d’argento per Francesca Sini e bronzo per Nicolò Bracco, Dennis Fiume e Francesco Quaglia.

Al pomeriggio è il momento dei fanciulli (2006/2007), questa è la categoria più numerosa e tutti gli atleti danno il massimo per salire sul gradino più alto del podio, dopo un’intensa competizione l’oro va a Francesco Greco, Matteo Matrorillo, Simone Ranise, Edoardo Ricciardone, Daniele Russo, Giulia Santomauro, Fabrizio Simondo. Porta a casa la medaglia d’argento Martina Giordano, mentre il bronzo è per Lorena Bracco, Gabriele Capone, Yuri Di Marco, Rebecca Marzullo, Samuele Pinna, Michele Simondo, Lorenzo Tabbò e Nicolò Zanella.

Risultato senza dubbio positivo per l’OK Club Imperia che su 37 atleti conquista ben 19 medaglie d’oro frutto di impegno, passione ed un ottimo lavoro di preparazione che porterà sicuramente alcuni di questi piccoli atleti a ben figurare a livello nazionale nei prossimi anni.


 
22° Torneo Internazionale città dei tre castelli, Gran Prix Bellinzona (CH) PDF Stampa E-mail
Martedì 05 Maggio 2015 00:00
GranPrixBellinzona

Fine settimana in terra Svizzera per l’OK Club Imperia, per partecipare al prestigioso Torneo Internazionale “città dei tre castelli” che si svolge a Bellinzona e fa parte del circuito per l’assegnazione dei punti nella ranking list Elvetica e vede perciò la partecipazione di atleti di alto livello.

Sabato iniziano gli juniores con le categorie femminili dove Noemi Aime nella categoria accorpata dei +63 kg è sorteggiata al primo incontro con l’atleta più pesante, 1.80m di muscoli, Noemi si muove bene porta diversi attacchi poi finisce a terra dove viene presa in immobilizzazione e subisce una contusione alla spalla che la ferma.

Riccardo Viani nella categoria al limite dei 60kg perde il primo incontro con l'atleta che farà oro e vince altri due incontri conquistando una meritatissima medaglia di bronzo.

Al pomeriggio è la volta dei seniores, Emilio Pozzoli risente dello scarso allenamento degli ultimi mesi causa impegni universitari e viene fermato nella dura categoria dei 73kg.

Ettore Guarnaccia negli 81kg dà vita ad uno spettacolo entusiasmante, fermato solo dal forte atleta Mosca, oro alla coppa Italia, si guadagna un meritatissimo bronzo.

Alla domenica è il momento dei cadetti, Marcello Di Francesco nella categoria dei 66 kg con grande coraggio continua ad accumulare esperienza e sicuramente i risultati arriveranno, parte bene ma viene fermato da un avversario più grande e non è ripescato.

Marco Viani al limite dei 50 kg è indomabile fino alla finale, sbaraglia forti atleti del Liechtenstein e della svizzera e approda alla finale contro il forte napoletato Imperato Guglielmo dal quale perde per una dubbia ammonizione e conquista una splendida medaglia d’argento.

Grande gara comunque per gli imperiesi, 6 atleti 3 medaglie, la strada è quella giusta bisogna continuare con passione e sacrificio.

 
27° Torneo Internazionale Città di Colombo - Genova PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Aprile 2015 00:00
Colombo2015-1

Colombo2015-2

Il 25 ed il 26 aprile Genova diventa la capitale del Judo Internazionale con il 27° Torneo Città di Colombo, appuntamento importantissimo del Grand Prix cadetti e juniores che, fra sabato e domenica, ha portato nel capoluogo ligure circa 1.200 atleti provenienti da Italia, Spagna, Francia, Romania, Ungheria, Belgio, Olanda, Stati Uniti, Svizzera, Malta e Russia.

Nel dettaglio si tratta di 630 cadetti e 300 juniores per i quali sarà anche un’opportunità per mettersi in evidenza in prospettiva di Europei e Mondiali Cadetti e Junior, e nel pomeriggio della domenica anche 270 esordienti B.

Il sodalizio imperiese dell’OK Club da anni non perde l’appuntamento con questa importante competizione e schiera sul tatami 11 cadetti, 5 juniores e 7 esordienti B per un totale di 23 atleti.

Iniziano i cadetti al sabato mattina ed il livello è subito altissimo tipico di queste competizioni internazionali, Daniele Risso, Raul Balazas e Matteo Formica nella categoria al limite degli 81 kg combattono al meglio, Matteo al primo incontro in questa categoria per lui nuova commette un errore che gli costa l’eliminazione e purtroppo non viene più ripescato, parte meglio Raul vincendo il primo incontro, ma si deve arrendere al secondo incontro e anche lui non ricade nella pool dei ripescaggi, va meglio per Daniele che in questa difficile categoria riesce a trovare la misura giusta in parecchi incontri che lo portano fino al settimo posto.

Nei 73 kg l’OK Club schiera Alessandro Gilli, anche lui al debutto in tale categoria si fa sorprendere da un avversario più grande che gli blocca subito la strada, non va meglio ad Alessio Ferri e Marcello di Francesco che nei 66 Kg che fanno del loro meglio ma non riescono a superare avversari più forti in una categoria numerosissima.

Al limite dei 55 kg Lorenzo De Angeli e Mirko Gilli si fermano al primo incontro con avversari più grandi e di maggior esperienza, stesso discorso per Noemi Genna nella categoria femminile dei 63 kg.

Va meglio nella categoria al limite dei 50 kg dove Marco Viani vince nettamente tre difficili incontri che lo portano al confronto con il forte atleta toscano Martelloni che lo ferma al 5° posto, anche Claudia Conti nei 70 kg femminili dopo un incontro vinto perde con la Bellandi, forte atleta lombarda, e vince un ulteriore incontro nella pool dei recuperi che le permette di posizionarsi al 5° posto.

La domenica è il momento della categoria juniores, Riccardo Viani e Simone Caramello rispettivamente nei 60 e nei 73 kg non trovano la giusta misura e sono subito fermati da atleti forti, Edoardo Dotta supera il primo incontro ma viene fermato al secondo e non trova più la concentrazione necessaria, Noemi Aime nei 70 kg femminili supera il primo incontro ma deve arrendersi alla forte atleta torinese dell’Akiyama.

Ottimo risultato invece per Gabriele Caramello nella durissima categoria dei 66 kg arriva in finale dopo una serie entusiasmante di nette vittorie prima del limite, l’ultimo incontro è durissimo e solo negli ultimi secondi Gabriele deve arrendersi al forte atleta siciliano conquistando una meritatissima medaglia d’argento.

Al pomeriggio iniziano gli esordienti B categoria che vede in lizza atleti del 2001 e 2002, per l’OK Club partecipano, Nadia Arfaoui, Nicolas Beduini, Edy Belgrano, Paola Bogliorio, Marta Brignola, Anna Poracchio, Althea Secchi. Tutti molto preparati e determinati gareggiano al meglio delle loro possibilità Nicolas, Paola e Marta al primo anno in questa categoria devono lasciare il passo ad atleti più esperti, buona prova invece per Nadia, Anna e Edy che dopo duri incontri si classificano al terzo posto, un plauso per la piccola Althea che al limite dei 40 kg si sbarazza delle avversarie conquistando un meritatissimo oro.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 32